Prologis - Prologis ITA
News

Prologis

Il benessere psico-fisico al centro della progettazione degli spazi della logistica

È possibile trasformare gli spazi di lavoro del settore logistico, che da sempre sono isolati e spogli, in spazi relazionali, consapevoli, empatici e, quindi, centrati sull’uomo?


È questa la domanda da cui parte PROLOGIS Italia per sviluppare il concept su cui si fonda il progetto ParkLife, che a Lodi vede una prima concreta applicazione. Una sfida che si richiama a tutti i livelli della sostenibilità. Se da un lato, infatti, si cerca di porre particolare attenzione all’impatto che il
progetto potrebbe avere sull’ambiente, cercando di migliorarne il profilo ecologico e di realizzare spazi sostenibili, dall’altro si propone di ammorbidire quegli effetti negativi che un ambiente costruito così avaro di stimoli potrebbe riflettere sul benessere fisico e psicologico.

Prologis - Lodi 1
Relax Area

Il team di architetti, insieme al direttore di Tuned, Davide Ruzzon, che ha curato il brief neuroscientifico con Cinzia Di Dio, Università La Cattolica Milano, composto da Adolfo Suarez, partner di Lombardini22, Cristian Catania, Laura Magri e Mattia Rota, e dal Landscape Designer Alberto Giuntoli, ha elaborato il progetto concentrandosi su due punti focali: le relazioni sociali e il benessere fisico e mentale


PROLOGIS Park Life – Somaglia nasce, infatti, dall’esigenza di un’azienda internazionale di supportare i lavoratori operanti all’interno del distretto, e i camionisti che lo frequentano, attraverso una serie di aree di servizio e di relax, capaci di arricchire lo spazio esterno, di favorire il benessere fisico e psicologico, di ridurre lo stress, e quindi di migliorare l’umore e le capacità cognitive, e di aumentare il senso di appartenenza al proprio luogo di lavoro.

Il progetto, che si realizzerà a breve, si sviluppa attraverso una serie di interventi puntuali, in una sorta di agopuntura urbana, volta a valorizzare le aree di supporto esterne agli immobili: un’area break per caffè e chiacchierate informali, un’area di servizio per gli autisti, dotata servizi
igienici, docce e spogliatoi, e un’area relax organizzata, anche per pause pranzo.

Prologis - 6 area svago 01
Leisure area

Sovente le aziende non comprendono fino in fondo il peso delle relazioni umane sulla qualità della produzione: l’umore individuale, lo sviluppo di una propensione cooperativa, influiscono molto sull’impegno nel lavoro. Infatti, è risaputo quanto l’eccesso di affaticamento mentale e fisico, e una
percepita carenza di energia, siano legati al disagio ambientale. L’incidenza sulla qualità del lavoro svolto, sugli incidenti e sulla produttività, sono a questo punto ovvie conseguenze. Ripensare i siti della logistica con uno sguardo più attento a queste variabili risulta quindi, oggi, indispensabile.