Tuned

Team

Il Brief Development Team è composto da architetti, che sotto la guida di Davide Ruzzon, co-fondatore e direttore di TUNED, si occupano della definizione dei Brief progettuali nelle aree di interesse: masterplan, scuola, abitazioni, sanità, workplaces. Si tratta di ricercatori impegnati da tempo nella ricerca sull’intersezione tra neuroscienze e architettura.

Davide Ruzzon

Davide Ruzzon

Architetto, Direttore di TUNED, laureato all’Università IUAV di Venezia, Davide Ruzzon è Responsabile Scientifico del Master NAAD ‘Neuroscience Applied to Architectural Design’ dello IUAV e del Politecnico di Milano. Membro del Program Committee della European Healthcare Conference, che si tiene a Londra ogni anno. Co-direttore con Sarah Robinson, e Alessandro Gattara, della nuova rivista d’architettura ‘Intertwining’ per Mimesis International. Autore con Vittorio Gallese di ‘Tuned Architecture’ (2016) per Overview Editore Padova, e di ‘L’architettura delle differenze’ (2013) per TArch Edizioni Padova. Ha scritto e curato raccolte di saggi, coordinato la Redazione di Anfione Zeto, organizzato seminari e convegni. Ha realizzato interventi di edilizia pubblica e privata, e partecipato a Concorsi Internazionali.

Elisabetta Canepa

Elisabetta Canepa

Elisabetta Canepa ha conseguito un Master of Science in Ingegneria e un dottorato di ricerca. Attualmente è architetto praticante e collaboratrice presso il Dipartimento di Architettura e Design (DAD) del Politecnico di Genova (Italia). La sua attività di ricerca si concentra sulla connessione ibrida tra architettura e neuroscienze cognitive, analizzando temi come le reazioni atmosferiche, la carica emotiva dell’esperienza architettonica, la teoria dell’incarnazione, il fenomeno empatico tra esseri umani e ambienti inanimati e la sperimentazione della realtà virtuale.

Claire Daugeard

Claire Daugeard

Claire si è laureata in Architettura a Parigi e ha continuato i suoi studi in Psicologia e Sociologia Urbana prima di specializzarsi in Psicologia Cognitiva e Neuroscienze. Ha partecipato lo scorso anno al programma NAAD – Neuroscience Applied on Architectural Design – presso lo IUAV di Venezia, concentrandosi su ricerche in psicologia e neuroscienze applicate all’ambiente costruito. Approfondendo il tema della salute, sia a scala urbana che architettonica, ha condotto studi sulla memoria spaziale e sulla navigazione, sulla salute nelle città e, tra gli altri interessi, sui centri di cura della demenza.

Ashwanth Ramkumar

Ashwanth Ramkumar

Ashwanth Ramkumar si è laureato in Architettura nel 2017. Ha lavorato come architetto presso Studio Interweave, nel Sikkim (India) dal 2017 al 2019. La sua esperienza lavorativa ha spaziato dalla progettazione, la modellazione 3D e rendering, fino alla supervisione del cantiere e all’interazione con il cliente. Attualmente sta frequentando il Master internazionale NAAD – Neuroscience applied to Architectural design – presso lo IUAV di Venezia.
I suoi interessi includono la produzione cinematografica, la CG Art, il Computational Design e la musica.

Federica Sanchez

Federica Sanchez

Federica Sanchez ha conseguito una laurea in Architettura presso il Politecnico di Milano e in Architettura del Paesaggio presso l’Università Tecnica di Delft (Olanda). Ha acquisito esperienza lavorativa in Giappone, Paesi Bassi e Italia, collaborando a diversi progetti come installazioni, scuole e ospedali. Al momento sta completando il Master internazionale NAAD – Neuroscience applied to Architectural design – presso lo IUAV di Venezia, ed è interessata al tema della neuroestetica e delle sue applicazioni nella progettazione architettonica.

Antonio Sorrentino

Antonio Sorrentino

Antonio Sorrentino è nato a Vibo Valentia (Italia) nel 1986. Si è laureato presso l’Università degli Studi di Roma Sapienza in Tecniche dell’Architettura e della Costruzione e Progettazione Architettonica e Urbana, con la tesi “Linee guida per la progettazione degli Ospedali Psichiatrici Giudiziari”. Nel 2018 ha conseguito il Master Internazionale NAAD – Neuroscience applied to architectural design – presso lo IUAV di Venezia con la tesi “Le morbide complessità della neuroarchitettura. Una visione unificante e interdisciplinare dell’approccio neurofenomenologico alla progettazione architettonica – La progettazione delle carceri”. Ha esposto il suo lavoro durante la XVI edizione della Biennale di Venezia.